Nuovo servizo: Tensioni Residue

Pubblicato: 03 Novembre 2017
Sono disponibili nuovi servizi di prova

LAB.MET. è in grado di offrire nuovi ed innovativi servizi di prova ritenuti indispensabili nell’ottica del miglioramento e dell’innovazione di prodotto e dei processi di produzione dei propri Clienti.

Con la presente iniziamo la progressiva presentazione delle novità disponibili.

MISURA DELLE TENSIONI RESIDUE

Le tensioni residue rappresentano l'eredità lasciata dai processi di lavorazione e trattamento subiti da un componente meccanico nel corso della sua produzione; si tratta di un eredità che si concretizza con la presenza di tensioni non evidenti e non facilmente valutabili, di intensità sconosciuta, che possono assumere valori critici ai fini della resistenza meccanica del componente quando, sommandosi alle sollecitazioni proprie d'esercizio dello stesso, superano la capacità di resistenza del materiale o ne limitano decisamente la vita per effetto di fatica da sollecitazione ciclica.

Tensioni residue significative possono essere originate dalle operazioni di deformazione a freddo o a caldo, da raffreddamenti differenziati nei getti di fusione, da trattamenti termici non adeguati, da svariate lavorazioni per asportazione di truciolo, dai trattamenti superficiali, montaggi forzati, saldature, cianfrinature, ecc...

Molte rotture in esercizio potrebbero essere correttamente addebitate a questa causa e quindi eliminate con adeguati correttivi, ma solo pochissime strutture che si occupano di failure analysis sono sensibili, attrezzate e competenti per perseguire correttamente questa direzione d'indagine fornendo al Cliente le necessarie e competenti indicazioni correttive.

Da oggi LAB.MET. è attrezzata per questo tipo di verifiche a mezzo un sistema estensimetrico in grado di misurare le tensioni residue sia a livello superficiale che in profondità, con la possibilità di suggerire e testare efficaci soluzioni correttive.

Per ogni necessità contatta liberamente i nostri uffici.