Metallografia

Le indagini metallografiche permettono di determinare la struttura fisica dei metalli; su più livelli di indagine (a livello macrografico o micrografico) e con più tecniche combinate tra loro, viene messa in evidenza la dimensione e la forma dei cristalli, dei grani, la distribuzione delle fasi, il livello di purezza e l'eventuale presenza di contaminante presente nel materiale, il tipo di trattamento termico subito, la direzione delle linee di slittamento o di flusso nel caso di campioni deformati plasticamente, a caldo, etc, la misura degli spessori nel caso di rivestimenti.

Sono altresì utilizzate per la caratterizzazione e lo studio delle saldature, ovvero per la certificazione dei processi e del personale (saldatori, brasatori, operatori di saldatura).

Caratteristica di tutti i Laboratori del Gruppo è l'utilizzo delle più moderne attrezzature (microscopio metallografico, stereomicroscopio, microscopio a scansione elettronica) accompagnate da fasi di preparazione del campione scrupolose e mirate al tipo di materiale e di indagine da effettuare passando dal taglio alla lucidatura fino all'attacco chimico del campione.

Esami Metallografici
  • Esami micrografici
  • Dimensione grano con ossidazione controllata (Kohn)
  • Dimensione grano con il metodo dell'attacco diretto
  • Dimensione Grano - Metodo Bechet - Beaujard
  • Dimensione Grano Austenitico - Metodo McQuaid-Ehn
  • Profondità Cementazione (Metodo Ottico + Cuciture Durezza)
  • Profondità Corrosione (Metodo Ottico)
  • Profondità Decarburazione (Metodo Ottico  + Cuciture Durezza)
  • Profondità Nitrurazione (Metodo Ottico + Cuciture Durezza)
  • Determinazione Spessore Rivestimento (Metodo Ottico)
  • Determinazione Banding Index Secondo ASTM E1268 (Andamento Fibre)
  • Determinazione Carburi (Metodo Ottico)
Inclusioni
  • Determinazione Inclusioni Non Metalliche ISO 4967 Metodo A e Metodo B
  • Determinazione Inclusioni Non Metalliche Su Specifica Cliente
  • Determinazione Inclusioni Non Metalliche UNI 3244 Metodo K < 4
  • Determinazione Inclusioni Non Metalliche UNI 3244 Metodo K ≥ 4
  • Determinazione Inclusioni Secondo ASTM E45 Metodo A e Metodo D
  • Percentuale Di Fase (Duplex Griglia 100 Pti + Verifica 20 Campi - Accuratezza Rel. 10 % Tab.3)
  • Percentuale Di Fase (Duplex Griglia 16 Pti + Verifica 30 Campi - Accuratezza Rel. 20 % Tab.3)
Esami Macrografici
  • Frattografia
  • Esame Macrografico
Indagini Failure - Cause di Rottura

Attraverso la combinazione di più tecniche di indagine, è possibile determinare le ipotesi che hanno portato a rottura un componente o un manufatto metallico. L'utilizzo del microscopio a scansione elettronica SEM consente di determinare in modo univoco il tipo di rottura, mentre una metodologia sistematica e puntuale unita alle restanti prove di Laboratorio indirizza il personale tecnico verso la formulazione di ipotesi puntuali relativamente al fenomeno di failure verificato.

  • Indagine Failure Su Manufatto Metallico
  • Indagine Failure di Corrosione
  • SEM: Microanalisi EDS + Spettro
  • SEM: Osservazioni In Alto Vuoto (Campioni Metallici)
  • SEM: Osservazioni In Pressione Variabile (Campioni Non Metallici)
Repliche Metallografiche

Una replica metallografica è un particolare tipo di esame metallografico che consente l'intervento del personale tecnico direttamente sul manufatto finito senza dover intervenire meccanicamente con tagli o sezionamenti per il prelievo del particolare da analizzare. Questa tipologia di indagine viene eseguita presso la sede del Committente; mette in evidenza la struttura e la morfologia della superficie del materiale attraverso una sequenza di operazioni che vede in primis una preparazione adeguata della superficie per poi eseguire un attacco chimico specifico in funzione del tipo di materiale oggetto di indagine.

  • Repliche Metallografiche

Scarica l'elenco completo delle attività svolte presso il Reparto Indagini Metallografiche.

Attachments:
Download this file (Metallografia_Gruppo MS_Rev01.pdf)Esami Metallografici[ ]600 kB